Traghetto Corfù Ancona

L'Isola greca di Corfù è una delle destinazioni preferite dagli italiani, soprattutto dai giovani che amano divertirsi e ballare fino a notte fonda. Quest'isola è ben collegata con le coste italiane e sono molte le tratte che permettono di raggiungere i diversi porti italiani tra cui quello di Ancona. Chi ha trascorso le vacanze a Corfù e vuole ritornare in Italia, può usufruire dei traghetti messi a disposizione dalle compagnie Anek Lines e Superfast, che collegano Corfù con il porto di Ancona
I traghetti partono di notte, due volte a settimana, il lunedì e il mercoledì. Più precisamente si parte da Corfù alle ore 21.30 e si arriva al porto di Ancona alle ore 11.30 del giorno dopo. La durata del viaggio è quindi di circa 14 ore durante le quali i passeggeri possono dormire nelle cabine o prenotare un posto in poltrona.
In ogni caso il traghetto offre tutte le comodità necessarie per permettere ai viaggiatori di affrontare la traversata con tutti i comfort, anche per chi parte con bambini al seguito. Chi viaggia con un mezzo di trasporto come automobile, camper, moto o piccoli autobus turistici, può imbarcarli pagando preventivamente un supplemento.

Corfù è la seconda isola greca sullo Ionio per superficie; moltissimi turisti sono attirati dal clima mite tutto l’anno e dal suo mare. La costa presenta spiagge di sabbia dorata o di ciottoli e strapiombi di roccia, mentre il mare è sempre calmo e permette di effettuare molte attività tra cui il nuoto, le immersioni e le gite in barca. Spettacolari i fondali marini, molto apprezzati da chi pratica immersioni subacquee. Nell'isola, all’azzurro del mare cristallino si accosta il verde delle sue colline dato principalmente dai cipressi e dagli alberi di ulivo, che in alcuni punti giungono fino alla costa. A nord Ovest di Corfù si trovano tre piccole isole: Othoni, Erikussa e Mathraki, facilmente raggiungibili via mare e meta ideale per escursioni giornaliere.